Reader Comments

health check data collection

by Andrea Romano (2017-10-07)

 |  Post Reply

Il farmaco orale funziona nel 70% degli uomini. Per molti di questi uomini, è veramente un "farmaco meraviglioso" che offre loro eccellenti erghe prevedibili e durature. I farmaci orali hanno veramente rivoluzionato il trattamento della disfunzione erettile. Hanno dato molti uomini a sperare.

Tuttavia, molti uomini sono stati prescritti farmaci per via orale solo per averlo fallito. Per alcuni di questi uomini le erezioni non sono rigide, prevedibili o durature che vorrebbero. Per il 30% degli uomini, il farmaco orale non funziona bene, non funziona affatto, o è controindicato da un punto di vista medico. A volte anche i farmaci ben tollerati come Levitra (vardenafil) possono causare gravi effetti collaterali. Questi uomini sono spesso più infelici di prima che cercassero il trattamento, perché sono convinti che sono soli e che non vi sia alcun aiuto.

Questo gruppo, in particolare, dovrebbe vedere uno specialista della disfunzione erettile, in quanto esistono altre eccellenti opzioni per il trattamento della loro disfunzione erettile. I medici specializzati nell'impotenza sono i più comodi e sicuri di presentare, insegnare e eseguire trattamenti alternativi.

Una delle opzioni disponibili per il trattamento della disfunzione erettile è la autoinspirita di farmaci nel pene. Questo suona spesso spaventoso per il paziente e non particolarmente attraente. Tuttavia, in realtà, la tecnica non comporta una siringa tradizionale e non fa male. Spesso quando la realtà viene spiegata ai pazienti, sono disposti a considerare questo trattamento molto popolare ed efficace.

Generalmente il farmaco viene consegnato al pene utilizzando un dispositivo simile a quello usato dai diabetici. Una siringa monouso viene posta sull'iniettore e il dispositivo viene posizionato sul lato del pene e viene premuto un pulsante. Una molla poi spinge un ago molto sottile nel pene e, allo stesso tempo, spinge il farmaco nel pene.

Gli uomini normalmente convengono che l'"iniezione" non fa male. La maggior parte lo descrive come indolore o come se fossero spuntate con una fascia di gomma. L'iniezione è estremamente veloce e utilizza un ago molto fine. Inoltre, dal momento che il lato del pene non comprende molti recettori di dolore c'è poca sensazione.

I tre farmaci più comuni utilizzati per le iniezioni sono: papaverina, fentolamina e prostaglandina E1. Tutti e tre agiscono rilassando i muscoli lisci e provocando l'allargamento dell'arteria. Questo attiva il meccanismo di cattura. La prostaglandina E1 ha ricevuto l'approvazione da parte della FDA nel 1996 per il trattamento della disfunzione erettile. È attualmente commercializzato e disponibile nei piani di prescrizione sotto due marchi, Caverject Impulse e Edex.

I diversi farmaci hanno caratteristiche diverse. Il papaverina e la fentolamina vengono in un liquido, non hanno bisogno di essere refrigerati e hanno il minimo disagio associato a loro. La prostaglandina E1 di solito è una polvere che viene miscelata con un fluido prima dell'uso. (Questo è dovuto al fatto che è stabile come polvere a temperatura ambiente, ma non come liquido.) La prostaglandina E1 può provocare qualche malessere. Anche se non è medico, può essere scomodo. Tuttavia, nella maggior parte dei casi il disagio è di breve durata. Il disagio è verificato da circa il 20% dei pazienti ed è comunemente riscontrato nei pazienti che presentano disfunzioni erettili neurologiche come il diabete o la prostatectomia post-radicale.

Le due principali complicazioni potenziali delle iniezioni sono lo sviluppo del tessuto cicatrizzato e la possibilità di una prolungata erezione. Questo rischio è significativamente ridotto quando si vede un medico molto esperto con questa opzione di trattamento e con i livelli appropriati di dosaggio. Anche il rischio di scansione è notevolmente ridotto se il pene viene compresso per cinque minuti dopo l'iniezione e il sito dell'iniezione è variato.

Le iniezioni penile sono state sviluppate circa 30 anni fa e sono stati il secondo metodo sviluppato per il trattamento della disfunzione erettile. Il primo metodo di trattamento è stato chirurgico e ha coinvolto l'inserimento di una protesi del pene.

L'esperienza suggerisce che molti uomini sono trattati con successo con farmaci iniettabili. Le loro erezioni sono spesso molto più forti e più affidabili di quelle dei farmaci orali. In alcuni modi l'iniezione è una soluzione più spontanea per trattare l'impotenza in quanto può essere utilizzata subito prima di un incontro sessuale. Con l'aspetto e il farmaco l'individuo ottiene una buona eretta forte. Inoltre e soprattutto, alcuni studi suggeriscono che gli uomini che usano regolarmente le iniezioni hanno un'alta probabilità di vedere un miglioramento della loro erezione spontanea.

Add comment